Sopravvivenza

SOPRAVVIVENZA E QUALITÀ DELLA VITA

Una diagnosi di cancro può essere un evento che cambia la vita e la successiva sopravvivenza comprende tutti gli aspetti psicologici, emotivi, sociali, sanitari e finanziari che i pazienti affrontano dal momento della prima diagnosi in poi. Le cure chirurgiche e mediche espongono i pazienti a problemi fisici (alterazione dell’anatomia = alterazione immagine di sé, dolore, ecc...) e a problemi emozionali (stress, depressione, ecc…) pertanto esortiamo a concentrarsi sul miglioramento della qualità della vita. In tutti i tumori solidi esiste il rischio che la malattia si ripresenti dopo le cure, ecco perché è consigliabile eseguire controlli periodici (ad esempio cistoscopia, TAC, a seconda dei casi, ecc…) che, è noto, possono caricare i pazienti di un certo stress emotivo anche quando i test sono negativi (sindrome da “dipendenza” dall’ospedale). Non va sottovalutato, inoltre, che l’esposizione alla malattia e alle sue cure già di per sé comporta conseguenze importanti sull’emotività (visione del sé fragile- precaria, imago mortis, ecc…). Questi aspetti che sono presenti nella vita quotidiana dei pazienti con un tumore possono beneficiare Il tumore alla vescica comporta un controllo a vita che richiede diligenza e collaborazione da parte del paziente 29 di soluzioni specifiche quali i colloqui di counseling con personale qualificato - pscico-oncologi - e l’Associazionismo tra pazienti. Quest’ultima è esattamente la ragione della nascita di PaLiNUro!

Loro sono lì per aiutarvi a vivere una vita piena e positiva anche dopo e nonostante una diagnosi di cancro.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31