Complicanze

Ovvero: quando qualcosa non va per il verso giusto. 

La cistectomia è un intervento complesso e le ricostruzioni intestinali sono operazioni sofisticate, è bene chiarirlo. Il confezionamento dei neoserbatoi richiede numerose suture chirurgiche che trasformino la struttura tubolare del'intestino  in una sacca irregolarmente sferica.

In particolare, sarà necessario:

  • raccordare gli ureteri a questa sacca,
  • raccordare la sacca all’uretra nelle neo-vesciche orto topiche o per
  • rafforzare la valvola ileo-cecale e conformare il condotto di accesso e la stomia nelle eterotopiche. 

Tutte queste suture, queste cuciture, servono anche ad accostare e tenere uniti i tessuti per fare in modo che la forza di guarigione, la vis sanatrix naturae, saldi completamente i tessuti così imbastiti. Quando questa delicata “saldatura” avviene in ritardo o in modo incompleto possono verificarsi perdite di urina sotto forma di trafilaggi all’interno dell’addome. L’urina è un liquido tossico e la sua presenza a contatto con i visceri addominali è da evitare con cura. Ecco perché quando questo succede possono rendersi necessari ulteriori accorgimenti o manovre più o meno invasive e, in alcuni casi, un vero e proprio nuovo intervento.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31